ROLLERABBESTIA - viaggi estivi in pattini. - Pattinatori del Pincio

Un viaggio estivo muniti solo di roller… E’ possibile?
Cerco di riportare tutti i possibili consigli per un viaggio all’avventura.
Questo articolo è dedicato ai compagni di viaggio dell’estate 2020, una bellissima estate all’avventura sulle rotelle, per i quali vi rimando all’articolo sulla Rimini-Bari in pattini

Cos’è un viaggio con i roller.

Per viaggio con i roller intendo proprio questo: pattini e zaino. Basta.
Niente macchine che vi supportano, non vale.
Ma di supporto ne potete trovare tanto, o potete programmarlo organizzandovi!
Il periodo per viaggiare deve essere ovviamente quello più caldo dell’anno, quindi luglio fino a metà agosto, quando anche di notte fa caldo.
L’opinione di chi scrive l’articolo, supportata da una realtà oggettiva, è che dopo il 16-17 agosto comincia a far freddo, non si può dormire fuori con i soli contenuti di uno zaino.

Preparazione

La squadra

Il problema più grande del viaggio in roller è che siete una squadra.
Una squadra di persone che non si conoscono “così” bene. Si, vi vedete magari 2 volte a settimana, ma un conto è tornarsene a casa propria o cambiare discorso chiacchierando con qualcun altro, un conto è essere SEMPRE insieme e doversi muovere insieme.
Non è la gita in una città dove si dice “noi oggi non veniamo”. O si parte o non si parte tutti.
In due siete pochini, in tre abbastanza giusti, in quattro siete due coppie, in cinque si può cambiare persona per chiacchierare, in 6 è una festa che si muove lentamente. Ogni persona in più porta sicuramente una maggiore varietà, ma anche tutti quelli che quando siete in gruppo diventeranno i VOSTRI “problemi” e comunque una maggiore difficoltà nel partire = meno km al giorno.
Ricordate che il bello è il viaggio, non l’arrivo!

Quindi: zen, un bel respiro, godetevi il viaggio, il sole ed il mare, e solo allora riuscirete a godervi la compagnia.
Lista non completa di cose tipiche che sotto il sole a 40°C con 15kg sulle spalle vanno affrontate in modo zen:

  • Quelli che… fermano il gruppo per cercare una cosa nello zaino
  • Quelli che… hanno improvvisamente fame e non si prosegue senza aver mangiato
  • Quelli che… appena partiti dopo una lunga pausa si ricordano di dover andare al bagno
  • Quelli che… “non possiamo partire che sto caricando il cellulare”

Il percorso

Ovviamente il percorso va pensato e studiato prima di partire: se fate strade di m**** sicuramente arrivano problemi alle gambe. Sicuramente! Problemi alle gambe sono crampi, sono stanchezza generale, che influiranno sicuramente sul vostro umore e quindi sulla vostra vacanza.
Quindi prevedete percorsi ciclabili alternati a poche parti di raccordo dove la strada può essere brutta. Altrimenti non macinerete molto, e diverrà una vacanza da ricordare non tanto per le belle cose quanto per la sosta in infermeria.

La durata

Diciamo quindi che sia un viaggio non troppo lungo, diciamo 7-10 giorni al massimo.
Dopo i rimi 5-6 giorni, a meno che non siate Osho, proverete l’istinto di voler tornare a casa, senza rompiscatole incollati tutto il giorno e dentro il vostro letto con le lenzuola che profumano del vostro ammorbidente preferito.
Assicuratevi di leggere tutte le considerazioni qui sotto prima di prevedere un viaggio più lungo o più corto.

Scelta delle tappe

Il viaggio “zingaro” è, per forza di cose, con tappe casuali.
Dove si arriva ci si apposta.
Il che vuol dire che potrebbe essere necessario dormire all’aperto, per cui vedrete in questa spiegazione tutta una serie di considerazioni sul dormire all’aperto e una quantità di oggetti assolutamente necessari per sopravvivere in questa eventualità (che può essere anche una scelta, beninteso).
L’altra opzione sono ovviamente alberghi, b&b e strutture simili.
Tuttavia concedetevi delle tappe obbligate.
Le migliori sono ovviamente quelle in cui ci si unisce ad altri gruppi di pattinatori, che sono attivi tutto l’anno e quindi anche d’estate. Magari scroccate anche una cena o una ospitata, nel qual caso non dimenticate di offrire la cena! (Fatti due conti, 1 cena 30€ = 1 notte in B&B, e offrite su! Pulciari!).

Lavarsi/bagni eccetera

Gli stabilimenti e le spiagge attrezzate che incontrerete hanno tutto l’occorrente per sentirsi abbastanza puliti sia la mattina che la sera.
L’unico problema potrebbe essere la mattina, perché magari aprono dopo che il Sole è alto e voi vi siete già svegliati.
Per quant riguarda il vestiario, contate che ogni 2 giorni è necessario fermarsi vicino ad una fontanella e lavare al meglio quel che avete. Se però la maggior parte del tempo siete in costume, non avrete molto da lavare!

Quanti km fare al giorno?

Basatevi su un minimo di 15km per arrivare ad un massimo di 40km. Io vi vedo, dal vostro divano, che dite “eh ma io ne faccio molti di più tutti i mercoledì in 2 ore!”. Col cacchio.
Innanzitutto avete 10-15kg sul groppone. Fatevi una pattinata cittadina con quelli e ne riparliamo.
E poi arriveranno difficoltà, problemi, soste obbligate, a voi o a qualcun altro del vostro team. Anche se avete tutta la giornata libera! E per la maggior parte del tempo non avete mai fatto quel percorso, è molto più faticoso.
E dovete fare quei km per tutti i giorni della vacanza, e la stanchezza si farà sentire. Se vi fermate un giorno, riprendere sarà molto più duro.
Ho sentito di gente che ha fatto 200km in 2 giorni. Ma era un team di 2 persone, allenate, che conoscevano il percorso, e hanno già fatto robe del genere.

Orari

La vostra vita sarà regolata dal Sole. Nel caso dormiate all’aperto, la mattina alle 8:00 il Sole risulta già insopportabilmente caldo anche se siete oggettivamente mezzi nudi.
Una bella pennica dopo pranzo vi aiuterà ad accumulare le energie, tenetela sempre in considerazione!
E andare a letto tardi vi aiuterà a dormire, quindi vai con le feste e mai a letto prima di mezzanotte, anche perché le spiagge sono ancora animate a quell’ora.

Mangiare

Si mangia fuori. Al 99%.
Ci si deve adattare.
Non sempre si trova quello che si vuole.
Ficcatevelo bene in testa.
Se avete esigenze particolari, ci si ferma al supermercato (cosa scrivevo che si facevano max 40km?) che magari non è quello dove siete abituati, e quindi anche lì non troverete i biscotti che piacciono a voi a casa vostra. Siete in viaggio, perdincibacco!
La cosa che bramerete? Frutta e verdura. Robe crude.
Cosa proverete? Tutte le specialità degli street food del posto, possibilmente lasciate anche qualche recensione su Google.

COSA PORTARE: lista con commenti per una roller-vacanza ESTIVA.

Lo zaino

Considerazione iniziale, regola base, primo comandamento: non più di 10 kg pattini esclusi. AMEN.
Non riuscirete a fare molto con uno zaino più pesante di così. E’ buona norma PESARE le cose per assicurarsi di non trasgredire questa regola fondamentale.
Contate che un pattino pesa poco meno di 2kg. Quando lo zaino ha i pattini su avrete 14kg sul groppone!
SALVATE LA SCHIENA!

Lo zaino deve essere ben aderente alla schiena, bloccabile sia sulla vita che sul petto, e le spallucce ultracomode. I tempi del liceo sono finiti, infilate bene lo zaino.
Deve permettere di montare i pattini all’esterno, in modo da poter camminare senza problemi per lunghi tratti quando sarà necessario, senza tenere i pattini in mano.

Le cose pesanti dovrebbero essere aderenti alla schiena, per evitare di fare “leva” e farvi fare una fatica maggiore o incurvare più del dovuto.
Esempi:
1: il telo mare è di tessuto pesante, pieghiamolo e mettiamolo sullo schienale dello zaino.
2: il telo mare è di tessuto pesante, specie se è bagnato mettiamolo sulla testa dello zaino, vicino al collo, e non appeso dietro.
3: l’acqua non appendiamola alla fine dello zaino, ma leggi esempi 1 e 2. Meglio ancora, leghiamola al marsupio in qualche modo.

Le leve. Da “lezionI DI FISICA” – pINCIO EDITORE

Buste Extra zaino

Premesso che NON dovrete avere cose appese allo zaino, che vi impicciano e basta mentre pattinate, sono sempre utili delle bustine di plastica ad uso vario per “tenere cose”, per separare la roba pulita/sporca/daMare.

Marsupio

Sia benedetto il marsupio. Perché le cose di metallo pesante (cellulari, portafogli, batterie, occhiali, GoPro, alimentatori e cavetti) non graveranno più sulla vostra schiena già carica, ma solo sulle vostre gambe. E sarà anche comodo estrarle a necessità, senza bloccare il gruppo.
La cinta del marsupio sarà inoltre comoda per portare le ciabatte, infilandole nell’infradito.
Si. E’ brutto. Ma voi siete dei rollerabbestia.

I metalli sono più pesanti dei tessuti o delle plastiche. Tutte le cose elettroniche sono “pesanti” e dovreste tendere ad evitare di metterle in zaino.

Il peso delle cose. Da “lezionI DI FISICA” – pINCIO EDITORE

Dormire

Se puntate su hotel o b&b… neanche lo scrivo.
Nella vacanza rollerabbestia che ho fatto, causa posti pieni e ospitalità ridotta da pandemia, abbiamo optato per necessità a dormire all’aperto in spiaggia.
Doverosa premessa: finché non si fa casino, si sta abbastanza lontani da centri abitati, ed il post è tranquillo… si può fare. Rimane comunque una soluzione estrema, e generalmente dopo 2 notti di fila in spiaggia, la mattina non si pensa altro che ad un letto.

Ma andiamo al compromesso tecnico:
Niente tenda: la tenda non serve se fa caldo e se potete coprirvi. Qualunque situazione con tenda peserebbe troppo e sarebbe troppo ingombrante per fare il viaggio.
Il problema del dormire in spiaggia è l’umidità che risale dalla sabbia, e quella che viene dall’aria.
Soluzione semplice: creare degli strati con roba ultraleggera e asciutta.
Strato 0 : a contatto con la sabbia mettete un sacco della spazzatura nero grande. O meglio ancora un tappetino piegabile e leggero come l’aria, si trovano da Decathlon.
Strato 1 : asciugamano da mare morbido. Si quello che usate per asciugarvi al sole. Che terrete sempre asciutto o facendolo asciugare prima di sera. Vero?
Strato 2 : Voi. Siete perfettamente isolati dal terreno, dovete solo coprirvi con un pigiama, possibilmente un pantalone lungo leggero, maglietta e felpa.
Strato 3 : a farvi da coperta, potete usare un telo XL in microfibra. Che può essere utilizzato anche in caso di docce pulite. Oppure il sacco a pelo in microfibra, il più leggero possibile che trovate sempre a Decathlon, che ha il vantaggio di tenervi i piedi sempre coperti.

Pattini ed Attrezzatura per pattini

Sebbene si stia facendo un viaggio lungo, non sarete sempre su una pista ed avrete bisogno di manovrabilità. Quindi sono consigliati dei 4x80mm o 3x90mm. Evitare carrelli lunghi e poco maneggevoli.

E’ ideale fare un setup completo e cambiare tutte le ruote dei pattini prima di partire.

Ricambi pattini : 2 cuscinetti, 2 ruote 80mm, 2 assi. Non si sa mai potreste perdere una ruota. Può anche essere un set di ricambio per tutta la squadra, si tratta infatti di sopperire ad eventualità eccezionali, poi semmai si chiede aiuto ai gruppi di pattinatori locali.
Brugola a L 4mm (per le ruote) : la L è meglio per fare leva nel caso si blocchi l’asse. Controllate che non vi serva una brugola da 5mm per il telaio, in caso portatela.
Chiave per rimuovere i cuscinetti : si potrebbe sempre inceppare qualche cuscinetto.
[opzionale] Copri ruote : altamente consigliato per la pulizia nel caso entriate in albergo.

Attrezzatura tecnologica

Alimentatore carica cellulare: sceglietelo da 3A (3 ampere) almeno. Caricherà più velocemente il vostro cellulare, la batteria o la GoPro.

Più Ampere ci sono, più elettroni correranno a caricare la vostra batteria. Una batteria morta ha bisogno di potenza per cominciare a caricarsi, per questo alcuni vecchi alimentatori da 500mA non funzionano proprio con i nuovi cellulari con batterie grandissime!

l’elettricità. Da “lezionI DI FISICA” – pINCIO EDITORE

Cavetti per carica : invece di portare 2 alimentatori, portate un cavetto per ogni uscita che vi serve. Ancora meglio il cavetto con più uscite (miniUSB, microUSB, USB-C)
Batteria : assolutamente necessaria, almeno da 10000mAH, ma alla fine quello che avete. Capiterà sicuramente che mentre pattinate vi si spegne il cellulare e allora caricate con quella.
Non vorrete mica che il gruppo in partenza aspetti solo voi perché state caricando il cellulare vero????
Cuffie con filo : pesano poco e vi permetteranno di distrarvi senza disturbare durante le lunghe notti sotto le stelle.
[opzionale] Cassa bluetooth : ottima per darvi del ritmo. Considerate anche una microSD con della musica random, nel caso molto probabile in cui il cellulare morisse o non ci sia campo.
[opzionale] GoPro : per qualche ripresa subacquea.
Occhiali da sole : un paio, tecnici o da bellezza scegliete voi, non state cercando la prestazione sportiva.

Mare

Costumi : 2 sono più che sufficienti. Sarete in costume per la maggior parte del tempo, figuratevi mentre pattinate seminudi con un carico di 10kg sulle spalle per 7 giorni di fila: che non ve lo fate un bagnetto?
[opzionale] Maschera o occhialini : se esce un bel fondale perché non guardarselo?
Asciugamano mare : non enorme ma comunque morbido, perché servirà anche da materasso.
Asciugamano mare sintetico XL microfibra : utile in caso di cambio e per la notte.
Crema solare : in 7 giorni ne consumerete metà, attenti alle dimensioni della bottiglia, se finisce potete prenderne un’altra.
Antizanzare spray : fondamentale.

Se consumo un liquido in una bottiglia, la bottiglia occupa lo stesso spazio di prima dentro lo zaino.

Teoria dei Liquidi. Da “lezionI DI FISICA” – pINCIO EDITORE

Vestiario

Per il vestiario, considerate che siete dei rollerabbestia che frequentano rollerabbestia, quindi inutile anche provare a portare robe eleganti.
Contiamo quindi (abbigliamento da uomo, le ragazze fanno da sole):
3x magliette leggere e che lascino traspirare. Possono e dovrebbero essere quelle dei vostri team o dei team dei vostri amici!
Camicia lino serale per non escludere completamente la possibilità di essere non dico eleganti, ma quantomeno presentabili
2x pantaloni corti, uno “tecnico” e uno “presentabile”.
1x pantalone lungo leggero tipo tuta (ottimo anche come pigiama)
Ciabatte infradito : rigorosamente, e possibilmente leggere. Se si rompono le comprate strada facendo.
Scarpe: non andate a fare ginnastica e dovrebbero prendere il posto dei pattini, o anche meno, sullo zaino. Quindi prediligere scarpe di tela che si piegano facilmente e sono leggere, devono durare una settimana!
Mutande : 2 paia, lavare e cambiare
Calzini pattini in spugna : 2 paia, lavare e cambiare
Calzini normali : 2 paia, lavare e cambiare, solo se necessari alle scarpe che avete. Comunque un paio vi servirà per le notti fredde.
Boxer tipo pigiama

Toilette

Asciugamano bagno in microfibra
Rasoio
Spazzolino e dentifricio : formato dentifricio piccolo, deve durare una settimana!
Sapone liquido e Shampoo : boccettine! Si riempie in hotel! NO bottiglie grosse e semivuote.
Deodorante stick : salvaspazio.

Megalista Finale per check prima di partire

Questa lista è stata utilizzata questa estate e controllata prima e dopo, dovrebbe includere tutto quello che serve e anche di più.
I pesi sono stati presi con la bilancia ed approssimati, in uno slancio di tecnicismo e perché lo scrivente non aveva evidentemente nulla di meglio da fare.

  • Zaino (500g)
  • Buste Extra zaino (0g)
  • Marsupio (150g)
  • sacco della spazzatura nero grande (0g)
  • tappetino piegabile (80g)
  • [opzionale] sacco a pelo in microfibra(260g) LINK
  • pattini (3800g)
  • Ricambi pattini : 2 cuscinetti, 2 ruote 80mm, 2 assi (300g)
  • Brugola a L 4mm (50g)
  • Chiave per rimuovere i cuscinetti (100g)
  • [opzionale] Copri ruote (0g)
  • Alimentatore carica cellulare 3A (100g)
  • Cavetti per carica (50g)
  • Batteria (300g)
  • Cuffie con filo
  • [opzionale] Cassa bluetooth (400g)
  • [opzionale] GoPro (100g)
  • Occhiali da sole
  • Costumi x2 (2x 100g)
  • [opzionale] Maschera (280g)
  • [opzionale] Occhialini (50g)
  • Asciugamano mare (380g)
  • Asciugamano mare sintetico XL microfibra (220g)
  • Crema solare (250g)
  • Antizanzare spray (150g)
  • Magliette leggere x3 (3x 150g circa)
  • Camicia lino serale (200g)
  • Pantaloni corti x2 (2x 200g)
  • Pantalone lungo leggero tipo tuta (220g)
  • Ciabatte infradito (300g)
  • Scarpe (600g)
  • Mutande x2 (2x 90g)
  • Calzini pattini in spugna x2 (2x 100g)
  • Calzini normali x2 (2x 40g)
  • Boxer (70g) tipo pigiama
  • Asciugamano bagno in microfibra (350g)
  • Rasoio
  • Spazzolino e dentifricio (150g)
  • Sapone liquido e Shampoo (150g)
  • Deodorante stick (150g)

Peso finale minimo senza opzionali: 10.130g + 3.800g di pattini.
E questo dopo aver studiato attentamente!

Conclusioni

Per concludere, in fin dei conti, a parte le cavolate:
– scegliete bene con chi partite
– fissate in mente che il bello del viaggio è il viaggio stesso
– divertitevi che state facendo una cosa stupenda.
BUON VIAGGIO!

ROLLERABBESTIA – viaggi estivi in pattini.

Un pensiero su “ROLLERABBESTIA – viaggi estivi in pattini.

  • 3 Agosto 2021 alle 12:06
    Permalink

    Bell’articolo, aggiungerei le luci 🙂

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *